I casino online italiano stanno faticando

E’ triste fare questa constatazione, ma forse ora che è notoriamente calata la raccolta del gioco e di conseguenza il nostro Erario ha notato “qualcosa che è venuto meno” si prenderà qualche iniziativa. Non è bastato che tutto il comparto del gioco legale continuasse a sollecitare l’intervento del Governo e che facesse presente che l’illegalità aveva fatto “sentire la sua presenza”…. bisognava che l’Erario “ci sbattesse il muso” e così è stato: dopo ben tredici anni è tornata a far capolino sul territorio l’offerta illegale. C’era da aspettarselo comunque dato che il settore del gioco legale è stato “assaltato e preso di mira” da tutte le parti: i concessionari si devono “tenere a galla” barcamenandosi tra il nostro Erario, la tutela del consumatore ed il rispetto del territorio (e qui ultimamente le Amministrazioni hanno tentato il tutto per tutto per far scomparire il settore). Senza dimenticare che il gioco legale è il settore tra i più controllati e soggetto a normative “strettissime”.

E’ quasi inutile evidenziare che l’illegalità, non avendo né tasse, né restrizioni, né normative alle quali attenersi può offrire al giocatore “qualcosa di più”: non ha importanza in questo caso la tutela, la serietà e la professionalità che il gioco legale “mette sul piatto”. Ora siamo certi che lo Stato ed il nostro Erario si stiano allarmando di questo “forte calo nella raccolta” e che quindi, finalmente, questa “montagna” di dotte menti “partorirà” qualcosa…. basta che dopo tutta questa attesa non sia un…. “topolino”!!

Posted in |